Blog

Depuratore di Imperia, computo metrico estimativo teknoGO

Art10
Computo metrico e contabilità lavori

Depuratore di Imperia, computo metrico estimativo teknoGO

Parliamo ancora di computo metrico estimativo e di ambiente e da Anzio ci trasferiamo a Imperia, dove il progetto di mitigazione dell’impatto ambientale e sociale del depuratore deve essere presentato per la terza volta. 

La prima versione risale al 2008. Nel 2017, la prima modifica, introdotta dall’amministrazione Capaci. I cambiamenti riguardavano la copertura e inserivano questo progetto nell’ambito in uno più grande inerente a una pista ciclabile. Quest’anno, l’amministrazione Scajola ha pubblicato un bando con base di gara pari a 99.320 euro per una variante al progetto esecutivo, che era stato approvato dall’amministrazione precedente, oltre che per la direzione dei lavori.

Il progetto originale, approvato, era incentrato un camuffamento dell’impianto di depurazione attraverso una collina artificiale. Il parco urbano doveva arrivare anche sulla copertura dello stesso depuratore.

Il nuovo progetto deve prevedere un aumento cospicuo della vegetazione nel parco urbano.

Lo scopo è ridurre l‘impatto ambientale e sociale del depuratore. Sono previsti fondi di 1 milione e 700 mila euro, che rientrano nei 18 milioni di quello per la pista ciclabile. Con questo milione e passa di dovrà realizzare una copertura dell’impianto.

Documenti: computo metrico estimativo e altri

L’affidamento del servizio prevede la presentazione di diversi documenti. Tra questi, il computo metrico estimativo (sia per il progetto definitivo che per quello esecutivo e nel secondo caso dovrà essere accompagnato dal quadro economico), l’elenco dei prezzi unitari ed eventuali analisi, la contabilità dei lavori (ai sensi degli articoli) 13,14 e 15 D.M. 49/2018). Tutte cose per cui è sicuramente utile il nostro software TeknoGo.

Altre decisioni del Comune d’Imperia

Il contratto (a corpo) sarà affidato all’azienda che presenterà con il criterio l’offerta più vantaggiosa dal punto di vista economico, sulla base del miglior rapporto qualità prezzo, sulla base degli elementi ponderali che saranno descritti nel disciplinare di gara che sarà allegato alla lettera di invito.

Possono partecipare alla gara tutti i soggetti di cui all’articolo 46, comma 1, del D. Lgs. 50/2016 e ss.mm e aventi requisiti di cui all’art. 80 dello stesso. 

Ci devono essere un architetto paesaggista, un ingegnere civile, un geologo, un agronomo e un tecnico abilitato al coordinamento

Per presentare la propria manifestazione di interesse il termine ultimo è il 24 maggio 2019. E’ questo il limite temporale posto dal Comune d’Imperia.