Blog

La Banca d’Italia e la contabilità lavori

Art18
Computo metrico e contabilità lavori

La Banca d’Italia e la contabilità lavori

La Banca d’Italia ha sette tecnici presso il Servizio Immobili di Roma o di Frascati per l’attività di progettazione, ristrutturazione e manutenzione del patrimonio immobiliare della Banca d’Italia (cfr Gazzetta Ufficiale del 23 aprile 2019).

I profili ricercati sono:

A – n. 2 laureati (Esperti – profilo tecnico) con esperienza nel campo della progettazione architettonica, restauro e direzione lavori;

B – n. 1 laureato (Esperto – profilo tecnico) con esperienza nel campo dell’ingegneria edile e direzione lavori;

C – n. 2 laureati (Esperti – profilo tecnico) con esperienza nel campo della progettazione di impianti meccanici e direzione lavori;

D – n. 1 diplomato (Assistente – profilo tecnico) con esperienza nel campo edile;

E – n. 1 diplomato (Assistente – profilo tecnico) con esperienza nel campo dell’impiantistica meccanica.

A noi interessa in modo particolare il concorso E in quanto richiede  la conoscenza della contabilità dei lavori. Esso riguarda la progettazione, l’installazione, la gestione e la manutenzione di impianti tecnologici(in modo particolare quelli termici, quelli di condizionamento dell’aria, quelli idrici e di quelli supervisione e telecontrollo di edifici a uso uffici o di carattere industriale), elementi di meccanica, di macchine e di tecnologia generale, il contenimento dei consumi  energetici e l’utilizzo di fonti rinnovabili di energia, principi e tecnologie, fondamenti di psicrometria e comfort termo- igrometrico, la progettazione (CAD), cenni sull’architettura dei sistemi  informatici per la conduzione e supervisione di impianti tecnologici in grandi complessi del terziario e, dulcis on fundo, la contabilità dei lavori e delle attività di manutenzione degli impianti tecnologici.

Per partecipare al concorso E occorrono questi requisiti :

  • Diploma di istituto tecnico, settore tecnologico, con indirizzo Meccanica, meccatronica ed energia o titolo di studi equipollente.
  • Voto di almeno 80/100 o votazione equivalente (vedi punto precedente).
  • Esperienza lavorativa documentabile di almeno due anni, dopo il conseguimento del diploma e comunque successivamente al 31 dicembre 2013, nel campo del supporto alla progettazione, installazione e gestione di impianti meccanici (riscaldamento, condizionamento, idrico, antincendio) in edifici del terziario avanzato o industriali.

La prova scritta consiste in risposte sintetiche a domande delle materie del programma d’esame (idem per il Concorso E).

Si può partecipare solo a un concorso.

La sede Roma.

Chi supererà la prova scritta, sosterrà una prova orale consistente in un colloquio sulle materie d’esame e in una conversazione in inglese.

Per conoscere gli ammessi alle prove e  i risultati delle prove, basterà andare sul sito istituzionale della Banca d’Italia.

La domanda di partecipazione deve essere presentata entro le ore 16.00 del 24 maggio 2019, attraverso il sito istituzionale.

Per maggiori informazioni, si può consultare il bando.